Forse ti serve un aiuto: hai bisogno di energia per?
Right Energy

Controlli in età pediatrica e utilizzo dei giusti integratori

Fare la mamma è un’avventura bellissima, ma anche complessa: ci sono talmente tante cose di cui occuparsi per i propri bambini che certe volte, per stare dietro a tutto, bisognerebbe essere wonder woman. Anche perché, oltre ai figli c’è anche la casa, il marito e il lavoro che richiedono tempo ed attenzioni.

Per fortuna con il tempo ho trovato un giusto equilibrio nel fare tutto e quando è nato Greg ho fatto tesoro dell’esperienza accumulata con le prime tre bimbe in modo tale che già sapevo a cosa andavo incontro e come andavano fatte determinate cose. Come ad esempio i controlli pediatrici: ecco su questo sono sempre stata molto scrupolosa fin dalla prima figlia perché i controlli di routine dal pediatra sono fondamentali per far crescere i nostri bimbi sani, prevenendo molto spesso anche parecchi problemi che, se diagnosticati in tempo, possono essere risolti più facilmente.

Così, con l’aiuto della mia fidata agenda, ho sempre segnato appuntamento per appuntamento tutte le visite a cui portare i miei figli, Greg compreso. Ma quali sono i controlli in età pediatrica a cui sottoporre i propri figli? Ogni periodo di vita ha i propri controlli specialistici.

Molte visite pediatriche, ricordiamolo, sono anche obbligatorie: ovvio che una mamma si preoccupi di far visitare il proprio bimbo a prescindere dall’obbligo, ma è bene ricordare che i cosiddetti Bilanci di Salute (BDS), ovvero quei controlli periodici che il pediatra di base esegue per controllare lo stato generale di salute e la crescita psico-fisica del bambino, sono programmati e cadenzati secondo un calendario predisposto dalle autorità sanitarie regionali. In questo modo il vostro pediatra di fiducia potrà seguire la crescita del bambino e voi genitori potrete stare super tranquilli.

La prima visita pediatrica, che si effettua a 15 gg dall’iscrizione al sistema sanitario nazionale, con un comporto di 10 gg (Presa in Carico del Neonato) , è una delle più importanti: qui lo specialista eseguirà un controllo auxologico che comprende il controllo dell’altezza, del peso, delle proporzioni del corpo, la circonferenza cranica e le dimensioni della fontanella anteriore del bimbo,  valutando anche lo stato degli organi e dando utili consigli sull’allattamento e su tante altre questioni.

Sempre durante la prima visita vedrete che il pediatra eseguirà il Test del Riflesso Rosso e la Manovra di Ortolani per la diagnosi di un’eventuale lussazione congenita dell’anca. Nei mesi successivi dovrete portare il vostro bimbo dal pediatra per sottoporlo a uno screening audiologico per controllare l’udito, ad una visita otorinolaringoiatrica e anche ad una cardiologica e oculistica.

Dopodiché, secondo il calendario regionale toscano, i bilanci di salute saranno effettuati a 3, 6, 8 e 12 mesi, con un comporto di più o meno 30 giorni; a 18 mesi, con un comporto di più o meno 90 giorni; a 3 e a 6 anni, con un comporto di più o meno 180 giorni, ed infine a 10 e a 14 anni, con un comporto di un anno.

Ovviamente, oltre alle visite pediatriche dovrete ricordare che l’alimentazione dei bambini, soprattutto in età pediatrica e di crescita,  deve  essere sana, bilanciata, varia e stabilita in base alla loro età. In alcuni casi particolari, può essere supportata  dal giusto apporto di integratori specificamente studiati per i più piccoli

Io ad esempio, per i miei figli, uso gli integratori Sustenium, una linea dedicata anche ai bisogni dei più piccoli.

Sustenium offre infatti anche una vasta gamma di integratori studiati appositamente per i più piccoli, come ad esempio Sustenium Immuno Junior, per supportare le loro difese immunitarie nei cambi di stagione o nei periodi di maggiore stress, Sustenium i Colori della Salute Mix Cinque Junior e Sustenium Choco, per integrare la loro alimentazione in  caso di dieta non equilibrata, Sustenium Idroplurivit Multivitaminico, con Iodio e  11 vitamine, inclusa la vitamina D, che contribuisce alla normale crescita dei bambini (consigliato da 1 a3 anni); Sustenium Idroplurivit è presente anche  nella variante D+, in cui troviamo esclusivamente  vitamina D, per la crescita e lo sviluppo osseo del bambino e DHA Algale (consigliato da 0 a 3anni).

Con Sustenium loro crescono bene e io sono tranquilla. Fate come me!