Forse ti serve un aiuto: hai bisogno di energia per?
è vero che

È vero che cenare tardi fa male?

La risposta è… Dipende! Come prima cosa, bisogna definire quando è “tardi” e quando è “presto”. Ci sono paesi, ad esempio la Spagna, dove è assolutamente normale cenare dalle 21:30 in poi mentre gli inglesi, ad esempio, raramente cenano più tardi delle 19. Anche in Italia ci sono differenze tra Nord e Sud e, in generale, possiamo dire che negli ultimi anni sono cambiati gli stili di vita per cui anche gli orari sono molto più relativi.

Certamente, l’ideale sarebbe consumare l’ultimo pasto almeno 2 ore prima di andare a letto. Questo perché il nostro organismo ha bisogno dei suoi tempi per digerire e assimilare le sostanze nutritive prima della fase del sonno, durante il quale non ha abbastanza energie per effettuare una corretta digestione.

Mangiare tardi e poi mettersi subito a letto infatti porta a metabolizzare di meno i nutrienti con possibile sviluppo, nel tempo, di problemi metabolici.

Non solo, l’abitudine consolidata di mangiare poco prima di dormire, magari anche cibi pesanti o non idonei, può avere conseguenze negative sull’apprendimento e sulla memoria. Questo perché andare a letto con lo stomaco pesante e la conseguente attività digestiva da svolgere rovina il nostro sonno e non ci consente di essere perfettamente lucidi e attivi nel corso della giornata.

In conclusione, l’abitudine migliore da prendere è quella di terminare la cena un paio di ore prima di coricarsi, e scegliere sempre un pasto leggero e bilanciato, come un secondo abbinato a verdure fresche e a una porzione di pane, riso o cereali.