ortaggi crudi o cotti?

È vero che è meglio mangiare le verdure crude?

La risposta è… non sempre. Se si vogliono preservare quanti più nutrienti, bisogna mangiare ortaggi sia crudi che cotti, preferibilmente al vapore. L’importante è non cuocerli mai troppo!

 

Vediamo qualche esempio:

 

Carote, pomodoro, peperoni, spinaci: è consigliabile consumarli sia crudi che cotti.

 

  • Cotti perché nutrienti come il betacarotene, gli antiossidanti, il licopene, il ferro, il magnesio e il calcio vengono assorbiti meglio quando l’ortaggio viene leggermente cotto.
  • Crudi perché altrimenti non sarebbe possibile assimilare, per esempio,  la vitamina C,  che si disperde con la cottura.

 

Ortaggi da preferire crudi:

Lattuga: per assumere tanta vitamina C. Inoltre, per assorbire meglio le vitamine A e K, è possibile utilizzare un filo d’olio.

Aglio: per assimilare meglio l’allicina, una sostanza antimicrobica.

Rucola: per la vitamina B e l’acido folico.

Broccoli: sarebbe meglio mangiarli al naturale perché ricchi di myrosinase, un enzima che aiuta il fegato a depurarsi.

Asparagi: per assimilare al meglio gli antiossidanti.

Potrebbe interessarti