Quando si pensa ai sali minerali si pensa automaticamente all’estate: afa, sudore, spossatezza, disidratazione. Tutto corretto, ma anche in inverno è fondamentale mantenere il corpo in equilibrio idrosalino, per sentirci meglio . Ma come fare? Ecco quattro ottimi consigli!

1. Non aspettare lo stimolo della sete

D’inverno la sete può farsi sentire molto meno rispetto ai periodi più caldi dell’anno.. Questo perché le basse temperature riducono la sudorazione e abbiamo quindi l’illusione di aver minore bisogno di liquidi. Non è assolutamente così! Bere è fondamentale: anche d’inverno bevete almeno 8 bicchieri d’acqua al giorno, a temperatura ambiente e a piccoli sorsi.

2. Mangiare frutta secca

La frutta secca è il tipico cibo invernale, versatile  in cucina e ottima per la nostra salute. Le noci, ad esempio, sono ricche di zinco, uno dei minerali  più utili per supportare le difese immunitarie.

3. Via libera alle spezie

Ecco un altro cibo che fa pensare all’inverno: le spezie! Menta, chiodi di garofano, zafferano, pepe, cardamomo o zenzero, questi alimenti sono ricchissimi di vitamine e di sali minerali, e forniscono numerosi benefici per la salute.

4. Assumere magnesio e potassio

Il magnesio e il potassio sono normalmente associati alla spossatezza estiva, ma anche in inverno sono fondamentali per il benessere dell’organismo. Magnesio e potassio si trovano soprattutto nella frutta e nella verdura, ma se in inverno è più complicato mangiare cibi freschi è possibile integrare la dieta con Sustenium Magnesio e Potassio.