È vero che camminare funziona per mantenersi in forma?

È vero, la risposta può sembrare scontata, ma forse camminare è più facile a dirsi che a farsi!

Secondo il Ministero della Salute, infatti, il 30% degli italiani di età compresa tra i 18 e 69 anni ha uno stile di vita sedentario, cioè svolge meno attività fisica di quanto viene raccomandato!

Il rischio di sedentarietà aumenta con il progredire dell’età e implica l’insorgenza di alcuni tra i disturbi e le malattie oggi più frequenti. Per questo è importante muoversi e avere uno stile di vita attivo.

 

Non serve essere degli atleti, basta affrontare le sfide quotidiane con la giusta energia. Camminare quotidianamente produce effetti positivi sulla salute:

  • diminuisce il rischio di obesità;
  • migliora la tolleranza al glucosio; riduce il rischio di ammalarsi di diabete di tipo 2;
  • previene l’ipercolesterolemia e l’ipertensione, aiutando a mantenere i livelli della pressione arteriosa e del colesterolo sotto controllo;
  • diminuisce il rischio di sviluppo di malattie cardiache;
  • previene e riduce il rischio di fratture, ma anche i disturbi muscolo-scheletrici come il mal di schiena;
  • riduce i sintomi di ansia, stress e depressione;
  • favorisce il benessere psicologico attraverso lo sviluppo dell’autostima, dell’autonomia e stimola la creatività;

 

Ecco dei piccoli accorgimenti per muoversi di più:

Fuori casa:

  • evita di prendere la macchina se non strettamente necessario, oppure parcheggia un po’ più lontano rispetto a dove devi andare;
  • preferisci le scale all’ascensore;
  • utilizza la bici o i mezzi pubblici se le distanze da percorrere sono troppo lunghe;

In ufficio:

  • organizza in ufficio delle passeggiate-riunioni;
  • cammina e fai un giro fuori durante le pause se possibile;

A casa:

  • gioca di più con i bambini o con il vostro cane o gatto;
  • Trova 5 minuti per fare degli esercizi semplici (le pause pubblicitarie in tv sono un ottimo momento da sfruttare la sera!)



Potrebbe interessarti