Forse ti serve un aiuto: hai bisogno di energia per?
Right Energy

Come affrontare il ritorno dalle vacanze: il contributo dell’attività fisica

Si sa che più le vacanze sono state attese e sudate durante l’anno, più il rientro alla routine quotidiana sarà difficile da affrontare. Purtroppo si ritorna a casa, ci si unisce al contro-esodo da bollino nero e al lunedì si è alle prese con il pc dell’ufficio di cui non ci si ricorda più la password. Puntuale come ogni anno a settembre ci si guarda allo specchio pienotti e abbronzati e lanciarsi in massa verso la prima palestra che offre l’abbonamento triennale a soli 29.90€ potrebbe non essere l’unica soluzione.
Negli ultimi anni il fitness a portata di smartphone è letteralmente spopolato e quelle che inizialmente erano solo app con il GPS per i runner, sono diventate dei veri e propri compendi di fitness a portata di swipe.
Forse non la prima ma di certo la più popolare è stata Kayla Itsines, 27enne personal trainer australiana famosa per il suo programma fitness da casa di 12 settimane con circuiti cardio, HIIT e LISS. Richiede un impegno di circa mezz’ora al giorno e la promessa quasi sempre mantenuta –a patto di essere costanti per 12 settimane – è il mitico bikini body.
Tra le altre app più famose per il fitness in casa apprezzata anche dagli uomini sicuramente c’è Nike Training Club: completamente gratuita, mette a disposizione centinaia di workout classificati in base all’obiettivo che si vuole perseguire. I programmi di allenamento si adeguano alla frequenza desiderata e alla forma fisica iniziale in modo tale da offrire un approccio il più sartoriale possibile.
Ci sono poi le app che puntano tutto sulla brevità degli allenamenti (7 Minute Workout o Seven) che già con il programma base offrono una buona varietà di workout per chi vuole cominciare a farsi un po’ il fiato senza necessariamente sottoscrivere un abbonamento in palestra.
Esiste poi il mondo dell’online coaching: personal trainer da tutto il mondo mettono a disposizione le loro conoscenze costruendo programmi di allenamento personalizzati sulle esigenze dei propri clienti e seguendoli poi a distanza con telefonate, videochiamate e sessioni di allenamento one-to-one.
Tuttavia il clima è ancora caldo e affrontare una sessione di circuiti HIIT al parco armati solo di corda per saltare e forza di volontà potrebbe non bastare per arrivare alla fine: una bustina di Sustenium Magnesio e Potassio* sciolta in un bicchiere d’acqua prima e dopo l’allenamento può aiutare a evitare crampi muscolari e spossatezza.
Il primo tra i vantaggi per chi si allena da casa è sicuramente il risparmio: a seconda delle città gli abbonamenti possono valere centinaia o migliaia di euro all’anno mentre le app spesso sono gratuite o prevedono un costo di qualche decina di euro. Si aggiunge poi la comodità: allenarsi spostando poco più in là il divano e senza occhi indiscreti, con la maglietta sporca di caffè e il calzino spaiato, rispetto al doversi portare in giro il borsone tutto il giorno e cercare parcheggio vicino alla palestra è un lusso non da poco.
Insomma, sembra davvero la migliore delle opzioni possibili.
Ma non esiste solo lo smartphone: basta inserire la parola “workout” su YouTube e avrete a disposizione centinaia di canali fitness per i quali basta avere qualche metro quadro a disposizione, un tappetino e qualche manubrio. Il più famoso è Fitness Blender ma ne esistono tantissimi e adattabili ad ogni esigenza: allenamenti per mantenersi in forma durante la gravidanza (Body Fit by Amy), workout specifici da eseguire con la corda (Jump Rope Dudes) o routine stretching, yoga, pilates per chi non sa come farsi passare il dolorino alla schiena.
E se è la motivazione quella che manca, basta rivolgersi a uno dei tanti gruppi Facebook (Workout Italia su tutti) per condividere esperienze, scambiarsi consigli e farsi forza l’un l’altro nelle sessioni di allenamento domestiche. Non ci sono proprio scuse allora, vuoi vedere che allenarsi davanti al divano potrebbe essere davvero la svolta?

 

**Si raccomanda di non assumere Sustenium Magnesio e Potassio durante la gravidanza o l’allattamento senza prima aver consultato il proprio medico.