Forse ti serve un aiuto: hai bisogno di energia per?
5 cose da fare

5 cose da fare per evitare i condimenti

Olio e sale, burro e zucchero, strutto e panna. I condimenti, notoriamente, sono gustosi e buonissimi ma spesso molto calorici, quindi occorre fare attenzione e non abusarne. . Certo, un po’ di condimento è necessario e non bisogna negarsi nulla, ma la cucina italiana e internazionale offrono tantissime alternative golose ai classici condimenti. Scopriamo insieme come fare!

1. Sostituire la panna con lo yogurt

La panna ottenuta dal latte vaccino non è amica del colesterolo e non è indicata nelle diete ipocaloriche. Per sostituirla nelle preparazioni dolci così come in quelle salate provate a utilizzare yogurt magro, denso, di buona qualità. Contiene molte meno calorie ed è ricco di fermenti lattici che fanno bene alla flora intestinale.

2. Meno olio, più aceto

L’olio extravergine d’oliva è un alimento sano che fa bene all’organismo nelle giuste quantità. Ad ogni modo, dopo un po’ utilizzare solo l’olio d’oliva potrebbe risultare noioso. Per le insalate, provate a ridurre le quantità di olio e aumentare quelle di aceto, magari variandone la qualità. Non esiste solo quello balsamico! Provate quello di mele o quello di riso per sperimentare nuovi sapori.

3. Evitare le salse già pronte

Niente di meglio di un bel dressing alle erbette per insaporire l’insalata, vero? Eppure le salse industriali già pronte non sono indicate né per la dieta né per la salute.. Perché non optare dunque per il fai-da-te? Ci vuole veramente pochissimo: procuratevi yogurt greco, le vostre erbette e spezie preferite, un pizzico d’olio d’oliva e sale per avere la vostra salsina personale che sia gustosa e soprattutto sana!

4. Attenti allo zucchero

Lo zucchero è ovunque, anche dove non ce lo aspettiamo. Per ridurne il consumo è necessario attuare qualche piccola strategia a cominciare da quella di leggere sempre le etichette dei cibi. Ad esempio, si potrebbe scoprire che lo stesso tipo di biscotti di marca diversa contengono differenti quantità di zucchero, spesso si tratta di differenze sostanziali che è bene prendere in considerazione! Poi meglio evitare le bibite, optare per succhi di frutta senza zuccheri aggiunti e, piano piano, approcciarsi al caffè amaro che è più sano e più buono

5. Guarnite con semi tritati e frutta secca

Per dare più gusto alle vostre insalate senza eccedere coi condimenti aggiungete un po’ di croccantezza. Vi basterà tritare della frutta secca con dei semi, ad esempio quelli di girasole o di lino, per avere in pochi minuti un condimento assolutamente nuovo, buono e sano. Del resto, la frutta secca è un potentissimo antiossidante e i semi fanno bene all’intestino.