saltare i pasti

È vero che saltare i pasti fa dimagrire?

La risposta è… assolutamente no!

La prima regola per intraprendere una dieta sana ed equilibrata è quella di non saltare mai i pasti, anzi! Scopriamo insieme perché.

 

Saltare la colazione è sbagliato e la salute ne risente. A stomaco pieno si lavora e ci si concentra meglio, con esiti più soddisfacenti sulle attività lavorative o scolastiche quotidiane.

 

Saltare il pranzo a lavoro è da evitare. Non solo perché si rischia un calo di zuccheri e di concentrazione, ma perché la pausa in ufficio serve soprattutto a staccare la spina.

Pasta, riso e pane sono i nostri migliori alleati per affrontare il pomeriggio lavorativo.

Diffida di chi sostiene che vadano eliminati per dimagrire. Scopri di più sui carboidrati.

 

Non è una soluzione neppure andare a letto senza cena. Non mangiare alla sera impedisce al corpo di svolgere il lavoro metabolico che compie durante il sonno. Conosci tutti i cibi che aiutano a dormire meglio?

 

Abbiamo bisogno di energia per svolgere tutte le attività quotidiane. Per questo motivo, prima colazione, pranzo e cena sono essenziali ed è importante variare i pasti per assumere ogni tipo di sostanza nutritiva. Scopri di più sulla routine alimentare.

 

Inoltre, dei piccoli spuntini tra i pasti principali ci permettono di gestire la fame e di recuperare le energie. Attenzione però ai cibi light confezionati.

Lo spuntino migliore? Frutta fresca, ma non solo: anche noci, nocciole, anacardi e mandorle! La frutta in guscio è ricca di vitamine del gruppo B che aiutano a eliminare le tossine e a “nutrire” il cervello. Conosci tutti i cibi amici della memoria?

In conclusione, mangiare bene e non saltare i pasti è importante per la salute.

Potrebbe interessarti