I bambini e le energie per lo sport

I bambini e le energie per lo sport

Lo sport, in particolar modo se svolto in gruppo, per i bambini è importantissimo per un corretto sviluppo del corpo e per il carattere: li aiuta a socializzare, a rilassarsi e a scaricare le energie. Le attività sportive sono consigliate dopo i 3 anni di età, ma è difficile scegliere lo sport più adatto per il proprio bambino.

Come è possibile insegnare ai bambini a sfruttare al meglio le loro energie per lo sport?

Innanzitutto è consigliato sfruttare le passioni: un bambino che, ad esempio, ama le arti marziali, non sfrutterà mai al meglio il proprio corpo in altri sport come la danza o il calcio. Perciò i genitori devono imparare a capire quale sport è più adatto per il proprio bambino.

Non bisogna chiedere al bambino di sforzare il suo corpo: la  durata delle attività per i bambini  varia per ogni bambino e solitamente è consigliato praticare sport per circa un’ora.

I compiti prima o dopo?

Non scordiamo che oltre al divertimento delle attività extrascolastiche ci sono i compiti di scuola, ma  quando  è meglio  svolgerli? Dopo aver trascorso un’ora di sport probabilmente il bambino non avrà voglia di sedersi a fare i compiti, perciò è meglio farli prima!

Un’ altra domanda molto frequente riguarda la scelta della merenda da dare ai propri figli: mai fare attività fisica a stomaco vuoto! Circa due ore prima dell’attività sono consigliati spuntini di facile assimilazione e dopo lo sport sono consigliati spuntini leggeri come lo yogurt,  la frutta e la verdura di stagione.

Puoi aiutare il tuo bambino a fare il pieno di energia anche con  integratori specifici. Elementi importanti per chi pratica sport sono, fra gli altri: la vitamina C (un ottimo antiossidante),  l’arginina (interviene nella regolazione della funzione cardiovascolare) e la glutammina (apporta dei miglioramenti alle funzioni mentali ed ideatorie della memoria a breve e a lungo termine).



Potrebbe interessarti