Stress_cibo_sustenium

Combattere lo stress col cibo

Nel menù di chi vuole combattere lo Stress non dovrebbero mai mancare alimenti ricchi di Vitamine del gruppo B, Zinco e Glutammina per sostenere le normali funzioni metaboliche, fisiche e psichiche del nostro organismo quando è sotto stress.
Lo Stress è la risposta di adattamento del nostro organismo a sollecitazioni, più o meno gravi, che ne alterano l’equilibrio chimico, fisico e funzionale. In parole semplici i sintomi psico-somatici più o meno evidenti e pesanti che vengono attribuiti allo Stress (stanchezza, difficoltà di attenzione, perdita di capelli, ansia, ecc.), sono il risultato di “uno stato di emergenza e resistenza metabolico”. Il nostro corpo sotto stress lotta, bruciando tutte le energie e le sostanze che ha a disposizione per difendersi, resistere, superare il disequilibrio attivato dagli stressor e ritornare alla normalità. In questa battaglia si consumano una gran quantità di sostanze essenziali, ovvero vitamine, minerali e altri nutrienti disponibili in un regime alimentare vario ed equilibrato.
In particolare, alterazioni dei livelli fisiologici di Vitamine del gruppo B e dello Zinco sembrano essere comuni nei soggetti stressati.

Il gruppo B è rappresentato da una decina di vitamine idrosolubili, ossia ogni singola vitamina B è solubile in acqua, ampiamente distribuite negli alimenti sia di origine animale che vegetale. Un regime alimentare sano e vario ne assicura il giusto apporto, ma in condizioni di stress prolungato potrebbe risultare necessaria anche l’integrazione di vitamine del gruppo B. Le vitamine del gruppo B sono infatti diversamente coinvolte nella sintesi di molte molecole che regolano le normali funzioni psichiche, il metabolismo energetico e la fisiologica risposta di adattamento allo stress.

Gli alimenti che contengono Zinco sono carne, uova, pesce, latte e derivati, cereali. Lo Zinco partecipa attivamente in una vasta e differente gamma di processi metabolici che possono essere alterati dallo stress. Inoltre, assieme alla vitamina C, contribuisce al normale funzionamento del sistema immunitario che spesso risulta indebolito nelle persone stressate. In questo caso un’integratore di Zinco può fare la differenza per sostenere le nostre difese naturali. Un’integratore di Zinco può essere anche di sostegno nello stress da esami o in tutti le persone che si sentono stressate mentalmente poiché lo Zinco contribuisce alla normale funzione cognitiva.

Infine parliamo della Glutammina, un amminoacido non essenziale che l’uomo produce dall’acido glutammico e trasforma poi in GABA, l’acido gamma amminobutirrico, uno dei principali regolatori delle normali funzioni psichiche, del sonno e dell’umore. Inoltre la Glutammina è un’importante fonte di energia per le cellule del sistema immunitario e dell’intestino, contribuendo alla loro normale funzione. Nelle persone stressate, deboli, con alterazioni dell’umore e del sonno è stata evidenziata una carenza di Glutammina. In tali casi risulta quindi utile favorire l’assunzione di Glutammina con l’alimentazione. I cibi ricchi in Glutammina sono fave, lievito di birra, riso integrale, derivati del latte, uova, pesce, legumi, carne, nocciole, frutti di mare, semi, soia, frumento, grano intero, alimenti  ampiamente presenti in un regime dietetico bilanciato. In situazioni di stress prolungato può essere comunque necessario l’utilizzo di un integratore di Glutammina.



Potrebbe interessarti